L'azienda Acque del Chiampo S.p.a.

Le attività svolte da Acque del Chiampo S.p.a. si dividono in tre rami, che cooperano e interagiscono al fine di garantire il miglior servizio possibile ai clienti cui la Società si rivolge.

Da una parte si trovano le attività relative al Servizio Idrico Integrato, propriamente legate sia alla programmazione e all'esecuzione degli interventi sul territorio, sia alla fornitura dei servizi di acquedotto, fognature e gestione di impianti di depurazione. Ci sono poi i servizi di supporto interni e, infine, quelli imprenditoriali posti al di fuori del Servizio Idrico Integrato.

Attività relative al Servizio Idrico Integrato

Acquedotto

ATTINGIMENTO

Si intercetta L'acqua e la si immette nelle reti, previa potabilizzazione. La captazione avviene principalmente attraverso pozzi di fondovalle (che pescano a una profondità compresa fra i 15 e i 100 metri), ma anche da sorgenti poste in quota.
 

POTABILIZZAZIONE

L'acqua della valle del Chiampo non ha generalmente bisogno di trattamenti chimico-fisici, perché possiede ottime caratteristiche dal punto di vista chimico. L'unico problema, a volte, è la presenza di carica batterica, a cui si ovvia con un trattamento di disinfezione con raggi UV e/o dosaggio di ipoclorito.
 

DISTRIBUZIONE

E' L'azione che permette di far arrivare L'acqua nelle case o nei luoghi di produzione. In alcuni casi, è necessario il risollevameno dell'acqua, mediante pompaggio, per raggiungere zone poste a quote più alte.

Fognature

CIVILE

E' costituita da una dorsale principale che attraversa da Nord a Sud tutta la valle, collettando i reflui all'impianto di depurazione civile di Arzignano. A questo collettore confluiscono i rami secondari dei centri abitati. la fognatura principale è di tipo separato (in cui scorrono solo acque nere, mentre le meteoriche ne sono escluse). Solamente L'abitato di Arzignano è servito da fognature miste (in cui i reflui domestici vengono canalizzati insieme alle acque meteoriche). Sul collettore misto sono inseriti manufatti di sfioro delle portate in eccesso, che permettono L'alleggerimento della portata in caso di pioggia. Anche su queste fognature viene svolto un programma periodica pulizia e manutenzione, con particolare riferimento ai manufatti.

 

INDUSTRIALE

Costruita fra il 1976 e il 1978, la fognatura industriale è completamente realizzata in polietilene, materiale che resiste ottimamente alL'aggressione delle sostanze chimiche contenute nei reflui industriali e che garantisce una perfetta tenuta idraulica. Alla fognatura industriale sono allacciati quasi esclusivamente insediamenti conciari: le immissioni sono continuamente monitorate e controllate, rilevando quantità e qualità degli scarichi. Questa rete è sottoposta ad una manutenzione specifica con interventi di pulizia dei collettori e dei manufatti di allacciamento.

Depurazione

Il ciclo idrico integrato comprende il trattamento depurativo dei reflui generati dall'uso domestico ed industriale. La depurazione consiste nella rimozione delle sostanze contaminanti presenti nelle acque, tale processo è attuato dalla combinazione di uno o più processi chimici, fisici e biologici con lo scopo finale di produrre un effluente chiarificato che possa essere reimmesso nell'ambiente. Acque del Chiampo ha in gestione tre impianti di depurazione:

 

IMPIANTO DI ARZIGNANO

Tratta le acque civili dei comuni di Crespadoro, Altissimo, S.Pietro Mussolino, Chiampo, Nogarole, Arzignano e Montorso e le acque industriali, allacciate con apposita fognatura, di 165 aziende che sono per il 97% di tipo conciario e assimilato. Il trattamento dei reflui affluenti dalla fognatura civile ed industriale avviene su due linee distinte con una potenzialità rispettivamente di 40.000 a.e e di 1.500.000 a.e..

 

IMPIANTO DI MONTECCHIO MAGGIORE

Tratta le acque civili dei comuni di Montecchio Maggiore e Brendola e le acque di 48 insediamenti industriali che sono principalmente di tipo metalmeccanico, tessili e alimentari, oltre ad un'azienda farmaceutica. La potenzialità dell'impianto è di circa 70.000 a.e..

 

IMPIANTO DI LONIGO

Tratta le acque civili dei comuni di Lonigo e Sarego e le acque di 18 insediamenti industriali che sono principalmente di tipo conciario, tessili e alimentari. La potenzialità dell'impianto è di circa 70.000 a.e..

 

Discariche

Il servizio si occupa della messa a dimora definitiva dei fanghi prodotti dal processo di depurazione e della relativa gestione degli impianti discarica.

Le discariche in esercizio sono due:

  • la discarica n°7, adibita prevalentemente al collocamento di fanghi disidratati ed avente una volumetria utile, al 31 dicembre 2010, di circa 1.000 mc;
  • la discarica n°9, adibita al collocamento quasi esclusivo di fanghi essiccati ed avente una volumetria utile, al 31 dicembre 2010, di circa 155.000 mc.

In discarica n°8 sono state ultimate le opere di copertura superficiale finale; completato l'iter per il loro collaudo funzionale, si darà corso alla gestione post-operativa. Le discariche in gestione post operativa sono sei: la discarica n°1, n°3, n°4, n°5, n°6 e la discarica per RSU, per un volume complessivo di rifiuti stoccati di circa 1.700.000 mc.

Funzioni interne di supporto

Servizio Clienti

Amministra la totalità dei rapporti con l'utenza, di cui si ricerca la massima soddisfazione, assicurando che l'esecuzione dei servizi resi dalla società avvenga con tempestività, qualità e cura, secondo gli standard previsti dalla Carta dei Servizi.

Ufficio Comunicazione

Attraverso quest'area, la società mira a promuovere e a diffondere nel territorio una vera e propria cultura dell'acqua. "Impianti aperti", pubblicazioni varie e iniziative organizzate con scuole, Comuni e associazioni sportive e culturali del comprensorio sono solo alcuni dei mezzi scelti a questo scopo.

Monitoraggi e Controlli

Il Servizio Monitoraggi e Controlli provvede al controllo quali-quantitativo nei confronti di clienti o terzi per le attività svolte dalla Società, verifica il rispetto delle disposizioni regolamentari, assicura il monitoraggio ambientale dei siti e delle attività di competenza della Società, promuovendo ogni azione atta ad approfondire le conoscenze in materia. Fornisce servizi di analisi chimiche e controllo alle altre aree produttive della Società.
 

In particolare le attività del settore sono:

• monitoraggio dei processi depurativi mediante analisi chimiche, fisiche e biologiche

• controllo quali-quantitativo delle utenze che usufruiscono del servizio depurativo e della discarica della società

• monitoraggio ambientale dei siti (es. discariche, acquedotto) e delle attività di competenza della Società
 

Per lo svolgimento di tali attività il responsabile del settore si avvale:

• della sezione laboratorio analisi dove lavorano sette persone

• della sezione controllo delle utenze dove lavorano quattro persone

• di un ufficio per elaborazione dati dove lavora una persona
 

Presso il laboratorio si effettuano analisi qualitative e quantitative per circa novemila parametri il mese su:

• campioni provenienti dal processo depurativo

• campioni di acqua potabile distribuita nelle abitazioni;

• scarichi di tipo industriale in fognatura (400 campioni il mese);

• rifiuti liquidi conferiti con autobotte all'impianto di depurazione;

• rifiuti solidi conferiti in discarica e provenienti dall'impianto di depurazione o dalle utenze conciarie;

Servizi imprenditoriali diversi

Erogazione acqua industriale

Oltre al naturale collegamento alla rete acquedottistica civile, per circa 80 aziende site nelle zone industriali di Arzignano e Montorso è stato costruito un acquedotto industriale che attinge l'acqua attraverso 4 pozzi che servono un'unica rete utilizzata per il rifornimento esclusivo dell'attività conciaria.

Smaltimento rifiuti liquidi

Acque del Chiampo S.p.a. gestisce due impianti di depurazione, situati nel comune di Arzignano (VI) e di Montecchio Maggiore (VI), autorizzati dalla Regione Veneto al trattamento dei rifiuti liquidi speciali non pericolosi. I rifiuti trattati presso l'impianto di depurazione di depurazione di Arzignano derivano principalmente dalle industrie conciarie ed accessorie all'attività di concia, ma non mancano i rifiuti alimentari (legati al trattamento di carne, frutta, vegetali, alcolici, latticini ... ), i rifiuti provenienti dalla pulizia delle fosse settiche dei privati cittadini ed i percolati provenienti dagli impianti di compostaggio e dalle discariche.

L'impianto di trattamento rifiuti di Montecchio Maggiore si trova all'interno dell'impianto di depurazione stesso, tratta principalmente i percolati provenienti dalle discariche, ma non mancano i rifiuti provenienti dagli impianti di trattamento rifiuti e i rifiuti alimentari. I rifiuti provenienti dalla pulizia delle fosse settiche dei privati cittadini sono scaricati in ingresso all'impianto di depurazione di Montecchio.

L'azienda è in grado di offrire, a tutte le aziende delL'aTO Valle del Chiampo, un servizio di smaltimento dei rifiuti liquidi comprensivo di trasporto, appoggiandosi per questo a ditte regolarmente autorizzate. La Società offre l'opportunità dello smaltimento dei rifiuti liquidi, previo accordi particolari legati al servizio di trasporto, anche alle aziende con attività produttiva al di fuori di questo territorio. Informazioni dettagliate sulle modalità di richiesta sono disponibili nella sezione Contratti nelL'area del sito dedicata alle aziende.